venerdì 3 dicembre 2010

Un risotto in fiore!


Buona sera alle mie amiche preferite!

In questo pomeriggio freddo d’inizio dicembre vi voglio presentare, un piatto che vi

riscalderà il cuore, e spero anche gli occhi!

L’altra sera avevo ospiti a cena, avendo deciso di servire un bel risotto caldo, ma non mi

andava giù l’idea di doverlo servire al solito!

Andando a ritroso mi è affiorata l’immagine.

Della “ Pavoni” e di aver presentato un risotto a forma di fiore… e mi dico ma io lo stampo

“m’ama non m’ama” ce l'ho e allora via parte l’idea di presentare un risotto in fiore…






Vediamo cosa ci occorre per realizzarlo:

400 grammi di funghi del bosco me li hanno portati il mio Papà!

500 gr di riso

1,5 litri di brodo vegetale

8 cucchiai di olio evo

50 grammi di burro (per mantecare.)

150 grammi di grana o parmigiano

Un bel bicchiere di vino bianco

Uno scalogno

Sale

Pepe

Prezzemolo

Piselli cotti al vapore.



Puliamo i funghi li laviamo e li asciughiamo con carta assorbente.

Prendiamo una padella inseriamo un cucchiaio di olio facciamo soffriggere lo scalogno.

Dopo diche ci tuffiamo i funghi ben asciutti altrimenti schizzano.

Li facciamo trifolare e li mettiamo da parte (per comodità questo passaggio si può fare con

molto anticipo.) Ora prendiamo una bella pentola antiaderente e capiente, ci versiamo i

cucchiai di olio rimasti e facciamo tostare per qualche minuto il riso, ora versare il vino e

facciamo sfumare, appena ci accorgiamo che il vino è sfumato aggiungiamo i funghi in

precedenza trifolati, girare con un cucchiaio di legno e iniziare a inserire un mestolo alla

volta di brodo bello caldo, a questo punto inseriamo un cucchiaio di piselli

precedentemente cotti al vapore, continuare a mescolare fino a quasi cottura del riso, ora

saliamo,

pepiamo e ci aggiungiamo il

burro fatto a pezzettini, mantechiamo bene, bene… ora uniamo il formaggio

al composto, continuando sempre a girare con un cucchiaio di legno!


Una volta pronto, prendiamo lo stampo lo imburriamo nel caso fosse la prima volta ad

essere usato, riempiamo il fiore e facciamo riposare per 10 minuti in un posto ben caldo.

Prendiamo i piselli e con un frullatore ad immersione li frulliamo facendoli diventare una

crema molto gustosa è vellutata…

Trascorso questo intervallo sformare il risotto su di un piatto da portata, e guarnire con la

crema di piselli.

I commensali cosi possono prendere i petali che più desiderino…

I miei ospiti hanno tanto gradito, e poi sono comodi anche per i bimbi un petalino e via!

Spero vi piaccia l’idea

Vi abbraccio tutti

Antonella.



Con questo risotto partecipo al contest "ai fornelli con Ballarini".

del blog "farinalievitoefantasia".

6 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Bellissimo questo risotto Antonella!! Hai ragione, riscalda gli occhi e il cuore ;)

speedy70 ha detto...

Bellissimo lo stampo e geniale l'idea, brava Antonella, bacioni!!!!

ranapazza65 ha detto...

Buongiorno cara Antonella,
bellissimo fiore e ottima idea per presentare un risotto, chissà che buono e che complimenti avrai ricevuto!!
Un bacione cara ti auguro una felice domenica!
bacioni Anna :)

Antonella ha detto...

@Grazie Giulia, bacioni!

@Grazie Vale, risulta per davvero una presentazione diversa, baci, baci!

@Anna carissima amica mia, grazie sei un tesoro, auguro anche a te una felice domenica ti abbraccio!

Giovanna ha detto...

Ciao Anto, anchio ho quello stampo...ma l'ho usato solo per preparare dolcetti...mi hai dato una bella idea!!!!;);)Baciotti cara!!!!

rossella ha detto...

Finalmente posso entrare nel tuo blog prima, non mi si apriva diceva che c'era un virus. Comunque davvero ottimo questo risotto lo faccio anche io ma mai con una presentazione cosi' bella e raffinata!!! Complimenti davvero sei bravissima cara Antonella!!! Un baxcione e buona giornata!!!