venerdì 11 febbraio 2011

Confettura di zucca!


Con il termine zucca vengono identificati i frutti di diverse piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitaceae, in particolare alcune specie del genere Cucurbita (Cucurbita maxima, Cucurbita pepo e Cucurbita moschata) ma anche specie appartenenti ad altri generi come ad esempio la Lagenaria vulgaris o zucca ornamentale. La zucca è comunemente usata nella cucina di diverse culture: oltre alla polpa di zucca, se ne mangiano anche i semi, opportunamente salati. La zucca è un ortaggio che si presta a mille ricette: si consuma cucinata al forno, al vapore, nel risotto o nelle minestre, fritta nella pastella. Dai semi si ottiene un olio rossiccio usato in cosmesi e cucina tradizionale.
Nei paesi anglosassoni la zucca è utilizzata per la costruzione della Jack-o'-lantern, caratteristica lanterna rudimentale utilizzata durante la festa di Halloween per scacciare streghe e fantasmi.

Confettura di Zucca!

Questa confettura di zucca ha un profumo inebriante e consiglio di provarla nel modo più assoluto…

Appena letta dal blog Giallo Zafferano mi son subito chiesta “di gusto come potesse essere?”

Alche procuratemi tutti gli ingredienti, tanto ne servono davvero pochi, per una bontà da sballo, mi son messa subito all’opera… è davvero ottima per crostate, su di una bella fetta biscottata, per non parlare come accompagnatore di formaggi!

Vediamo cosa ci occorre:

½ bicchiere di liquore Amaretto di Saronno,

½ cucchiaino di cannella

1 limone e la buccia

1 pizzico di noce moscata

La polpa di una zucca bella gialla di 1 chilo di peso

350 gr di zucchero semolato.




Preparazione:



Tagliare la polpa a pezzetti, poi metterla in una pentola d’acciaio e aggiungere lo zucchero: lasciare macerare coperta con un coperchio per tutta la notte in un luogo fresco (almeno 12 ore).



Trascorso il tempo di macerazione, mettere la pentola sul fuoco e aggiungete il succo e la scorza grattugiata del limone, la noce moscata e la cannella: fare cuocere a fuoco dolce per circa un’ora, poi passare gli ingredienti al setaccio, aggiungete il liquore (o gli amaretti polverizzati) e mescolate bene.



Invasate immediatamente, chiudete con i coperchi e capovolgeteli: fate raffreddare i vasetti, poi metteteli in una pentola contenente acqua fredda che li ricopra completamente.



Portate ad ebollizione e fateli bollire per 20-25 minuti, poi spegnete e fate raffreddare il tutto.

Asciugate i vasetti di marmellata e poneteli in un luogo fresco, buio e asciutto.

Spero la proviate io la mangio a cucchiaiate...

Grazie dell'attenzione

Antonella.

7 commenti:

maria luisa ha detto...

davvero una bella ricetta, ottima la spiegazione in termini erboristici, brava, bella la descrizione della ricetta e come l'hai postata. Mi piace. Bravissima!!

ranapazza65 ha detto...

Antonella,cara vengo da te,a casa piace solo a me :( uff chissà che buona lo immaggino, bravissima , una presentazione stupenda, come te del resto !
Un bacione amica mia
baci Anna

Lady Boheme ha detto...

Uno splendido post e complimenti per questa confettura squisitissima!!! Un abbraccio e buon fine settimana

Sar@ ha detto...

Interessante questa confettura, sarà buonissima! brava carissima!
Un bacione!

Chiaretta ha detto...

Scommetto che è buonissima!!!

Giovanna ha detto...

Anto ciao bella, che idea la marmellata di zucca, la vedo benissimo accostata ai formaggi, devo provarla..me gusta;)

Antonella ha detto...

@Ciao Maria luisa cara, grazie sei di una gentilezza!
Bacioni.

@Ciao tesoro, ma si dai la gustiamo assieme... io la mangerei tutti i momenti è moltoooooo delicata!
Bacioni...

@Grazie mille cara Lady!
Bacioni.

@Ciao Sara grazie, credimi non è solo buonissima lo è di più... ciao bella!

@Ciao Chiaretta e scommetti bene cara! E' di una delicatezza...

@Ciao Giò, si si provala, buonissima anche con i formaggi!
Bacioni.