venerdì 4 marzo 2011

“Chiacchiere di carnevale”

“Chiacchiere di carnevale”

Avevo una voglia matta di realizzare le mitiche “Chiacchiere di carnevale”.

Non avendo una ricetta ben precisa in mente da realizzare, che faccio? Mi metto in cerca

bé sono molto esigente, e desidero realizzare solo il meglio… passando dal bellissimo blog di

“ Giallozafferano” che ci vedo? la ricetta di ciò che io stessi cercando… la trovo splendida

sin da subito!

Prendo appunti riguardo a essa, mettendomi subito all’opera…

E poi essendomi arrivata da pochi giorni la bellissima, che dico bella, di più...  macchina per la


Non ero più nella pelle dalla gran voglia di usarla, e con cosa la dovevo varare se non con

questo dolce stuzzicante quanto goloso?

Vi dico sin da subito che è un post un tantino lungo, ma come ho trovato io tutte le

spiegazioni a riguardo, cosi voglio che chi legga da me trova esplicite tutti i passaggi, con

foto passo, passo…





Vediamo cosa ci occorre per poterle realizzare:

Ingredienti:

50 gr di burro morbido a temperatura ambiente.

500 gr di farina (00)

25 gr di grappa, o un altro liquore a vostro piacimento (va benissimo anche il rum bianco.)

6 gr di lievito per dolci in polvere, mi raccomando non più di sei…

1 pizzico di sale

3 uova intere + un tuorlo

1 bustina di vanillina

70 gr di zucchero.


Setacciamo la farina assieme al lievito in una capiente ciotola, al suo centro inseriamo: il

burro a pezzi, lo zucchero, la vanillina, le uova, il pizzico di sale, e la grappa.

Lavorare bene tutti gli ingredienti fino a formare una palla liscia ed elastica, a questo punto

lo lasciamo riposare avvolto con pellicola trasparente, per almeno mezza’ora in un luogo

fresco ma che non sia il frigo!



 Trascorso questo tempo, ci dividiamo l’impasto in quattro panetti da 200 gr l’una da
poterli lavorare al meglio avvolgendo li nella pellicola per non far seccare l’impasto…


Vediamo come procedere per la sfoglia:

Ora prendiamo un pezzo d’impasto lo schiacciamo e lo passiamo:

Nei rulli completa mente divaricati, se la sfoglia che fuoriesce tende a lacerarsi,

infarina tela .




Passata la sfoglia con i rulli aperti, la poggiate sul tavolo da lavoro e piegate la parte

destra verso l'interno, per poi proseguire a piegare la parte sinistra su di essa come da foto.


A questo punto passiamo la sfoglia nella macchina, con i rulli aperti, ripetete questa

operazione per almeno 3, 4 volte.

Quando passiamo ai rulli intermedi, la sfoglia non la pieghiamo ma la passiamo per un paio

di volte diritta cosi, come da foto!
Per poi procedere a passare la sfoglia al penultimo rullo anche qui per un paio di volte.

E poi con una rotellina a taglio smerlato, ricavatene delle strisce di 5 cm per 10 cm (o della

misura che

volete), e praticate su ognuna di esse due tagli centrali e paralleli per il lungo.


Qui belli pronti da friggere...

Ponete le strisce cosi ottenute, due o tre alla volta in abbondante olio ben caldo ma non

bollente (170-180 gradi massimo) girandole su ambo i lati e stando attenti a non bruciarle,

appena diventano dorate, toglietele dall'olio e ponete le a sgocciolare su carta

assorbente.

Quando saranno fredde, ponete le su di un vassoio e via a tanto zucchero vanigliato!



Io le adoro,  perdendo il conto di quante ne abbia mangiate…

Buon Carnevale a tutti.

Grazie dell’attenzione

Antonella.

9 commenti:

Lady Boheme ha detto...

Complimenti per il fantastico procedimento, sono golosissime, le adoro!!! Baci e buon we

Antonella ha detto...

@Grazie cara,a chi lo dici... meglio se non ci penso.
Buon weekend baci!

Sar@ ha detto...

Bella ricetta e anche la macchina per la pasta... complimenti sei bravissima!!! Bacioni

Antonella ha detto...

@Ciao Sara, grazie sei gentile!
Bacioni e buon weekend.

maria luisa ha detto...

Ma che buone tesoro!! Ti sono venute bellissime!! Bravissima!!!
Un abbraccio!!

ranapazza65 ha detto...

Bellissime Antionella , troppo buone belle e croccantose!
complimenti per la macchina per la pasta, visto come è comoda!
Un bacione amica mia
buon fine settimana Anna ^:^

pompea ha detto...

Buone Antonella, gham gahm saranno proprio gustose. Cosa ne pensi se giovedi le porti a lezione? Io ci provo hihihi come si dice chiedere è lecito portare le chiacchiere è cortesia ! Baci Pompea

Titti ha detto...

sono invitanti...
che interessante, mi piace sapere dei dolci per le feste...

Antonella ha detto...

@Ciao Pompea cara!
Mannaggia mi son finite... ho avuto ospiti e son piaciuti talmente tanto, da farli fuori tutti!
Sinceramente rimettermi a lavoro insomma...
Bacioni.

@Ciao Titti,
grazie.