lunedì 4 luglio 2011

"Carpaccio di Polpo"


“Carpaccio di Polpo”.

Adoro, il polpo, specialmente se è fresco appena pescato… ha quel profumo di buono!

E’ poi se ha pescarlo è il proprio Amore, è ancora più buono.

Questa sera lo presento in un modo a dir poco, da leccarsi i baffi… certo ci vorrebbe

l’affettatrice, ma il piatto è presentabile ugualmente anche tagliato con un bel coltello da

cucina!

Vediamo cosa ci occorre:

1 kg di Polpo pulito

Limone

Sale q.b.

Sedano

Alloro

Prezzemolo

Aceto

Olio d’oliva q.b.



Puliamo, laviamo il Polpo se è fresco lo battiamo con un

batticarne, cosi facendo  andiamo a rompere le nervature che ci sono sui tentacoli,
il Polpo sarà morbidissimo, bastano dei cinque minuti.

Prendiamo un tegame lo riempiamo d’acqua fredda, e ci aggiungiamo”, il sedano, metà

limone con la buccia, qualche foglia di alloro, e una tazzina da caffè d’aceto”.

Immergiamo il Polpo all’interno di esso, e appena bolle il tutto tiratelo fuori, prendendolo

dalla testa, lo immergiamo e lo usciamo dall’acqua di cottura, per almeno tre volte, questo

serve per far arricciare i tentacoli.

Dopo aver fatto questo importante, mi raccomando non omettetelo questo passaggio, coperchiamo

la pentola e facciamo cuocere a fuoco molto basso, sino a quando infilando una forchetta

non si senta morbido.




A questo punto spengiamo il fuoco, e lo facciamo raffreddare nella sua acqua di cottura…

una volta raffreddato lo laviamo bene, bene.

E lo arrotoliamo dentro a della pellicola alimentare, in modo molto stretto… prendiamo un

contenitore che abbia la circonferenza del Polpo arrotolato, lo inseriamo all’interno avendo

cura di farlo incastrare in modo perfetto.

E via in congelatore per una notte intera, il mattino successivo si toglie il Polpo dal

contenitore, “Nota: se non dovesse fuoriuscire perché è ben inserito, datele una passatina

sotto l’acqua bollente, solo il contenitore non il Polpo mi raccomanda”.

Le togliamo la pellicola, lo poggiamo su di un tagliere e con un bel coltello affilato da

cucina, iniziamo a tagliare delle sottili fette, più sottili riuscite a farle più buono sarà!

 




A questo punto si può impattare, e condire con; olio d’oliva, sale fino, un pochino d’aceto,

limone, e foglie di prezzemolo…

È di una bontà, provatelo e mi direte!

La comodità di questo piatto è che si può preparare in lungo anticipo.




Che dirvi di più se non “Spero vi piaccia”.

Alla prossima

Con Stima




L’ho servito in ciotole bellissime, realizzate con foglie di palme

offerte gentilmente da "CHS online shop".
Antonella.

4 commenti:

Lucia ha detto...

Questo finora l'ho sempre acquistato già pronto (e mi piace da morire), adesso, grazie a te, potrò prepararmelo da solaaaa!!! Evvaiiii!!! :-D

Antonella ha detto...

@Lucia evvai,vedrai è molto semplice da preparare, anche io lo adoro, lo mangerei tutti i giorni.
A presto.

Sarù @ Dolci Creativi ha detto...

E io che sono rimasta all'insalata di polpo preparata solo in occasione del Natale dalla mia supernonna ^_^
Questo mi è nuovo ma mi piace da impazzire "la faccia" che ha! ;-)

Antonella ha detto...

@Benvenuta Sarù, guarda se lo provi ti piacerà ancora di più.