sabato 26 giugno 2010

La rosa che da brutto anatroccolo divenne un cigno!


 Cèra una volta un piccolo fiore di colore rosa,




tutta sola trascorreva intere giornate senza vedere o udire nessuno.




La sua padroncina colei che l'aveva creata (e si perché questa è la storia di una rosa realizzata con la tecnica della ceramica a freddo)




non le voleva bene,anzi la vedeva brutta ma cosi brutta da decidere di buttarla via,rimandando di continuo perché le spiaceva un sacco!




Un bel giorno della fine di aprile nella stanza dei lavori entrò una dolce e tenera ragazza(la mia amica jasmine )




Facendole vedere quello che io stessi creando in quel periodo,vide la giovane e triste rosellina tutta sola e messa da parte lontana da tutto…………




Jasmine dal primo istante in cui là veduta se ne subito innamorata,chiedendomi cosa io dovessi realizzare con il brutto anatroccolo,




alche io le risposi nulla pensa non riesco neppure a guardarla la trovo orripilante,jasmine mi guardò con aria sorpresa e guardandomi negli occhi mi disse:ma no non la buttare via realizza qualcosa per me!




Appena ho potuto mi son messa a lavoro e devo dire che ci aveva visto bene,




alla triste rosa le ho regalato una sorellina hi hi hi con due boccioli di fratellini,.




Che dire ne sono rimasta abbastanza soddisfatta del lavoro finito ,è stata dipinta a mano con colori acrilici e acquarello……….







Ecco questa è la storia di un brutto anatroccolo che divenne cigno!!!!!



Qui con la dedica per la bella e dolcissima amica jasmine!







Spero piaccia anche a voi..........
Alla prossima Antonella!

2 commenti:

arabafelice ha detto...

Ma è bellssima...che brava che sei!

antonella ha detto...

Grazie mille,
Stefania.......
Ti auguro un inizio settimana tranquillo,baci,baci!