lunedì 18 aprile 2011

"Pastiera Napoletana".

 Un buon giorno e un buon inizio settimana, alle mie amiche e non food blogger…

Spero abbiate trascorso una serena domenica, in famiglia, io mi sono rilassata tantissimo assieme al mio amore, anche se il tempo a primo mattino non prometteva nulla di buono, ma nel tardi un raggio di sole è riuscito a venir fuori, e per me è stata una gran gioia…

Oggi vi voglio deliziare con questa “Pastiera napoletana” una vera sciccheria…



Vediamo cosa ci occorre:


Una dose intera di pasta frolla la trovate qui.

Per il ripieno;

400 gr di grano cotto,

700 gr di ricotta di pecora,

600 gr di zucchero,

1 limone,

100 gr di arancia candita, per realizzarle in casa con le vostre manine, la ricetta la trovate qui.

100 gr di latte,

30 gr di strutto o burro,

5 uova + 3 tuorli,

1 bustina di vaniglia,

Acqua fiori d’arancio,

Pizzico di cannella,

Con questa dose viene fuori una bella “Pastiera da 32 di diametro”.



Preparazione;

Versare in una casseruola il grano cotto, il latte, lo strutto, e lasciar cuocere per 10 m.

Mescolare bene fino a che diventi una crema.

A parte frullare la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere +2 tuorli assieme alla bustina di

vaniglia, un pizzico di cannella, e l’acqua di fiori d’arancio.






Lavorare il tutto fino a rendere l'impasto molto sottile.


Aggiungere una grattata di buccia di 1 limone, i canditi tagliati a piccoli pezzi, e

amalgamare il tutto con il grano raffreddato.




 

Stendere la frolla allo spessore di ½ cm e rivestire una teglia da 32, in precedenza

imburrata e infarinata.




 



Versiamo nel suo interno il composto di ricotta e grano, e formare una grata che andremo

a spennellare con un tuorlo sbattuto, giacché amo la primavera o voluto renderle omaggio

aggiungendo dei piccoli fiori, realizzati con della frolla, voi usate il vostro estro.








Infornare a 180’ forno statico per 1 ora e mezzo, finché la pastiera non avrà un colore

ambrato, nel caso vi rendiate conto che si colora troppo velocemente inserire sulla base

almeno dopo 30 m dall’inizio della cottura un foglio d’alluminio.

Lasciamo raffreddare e spolverizzi amo con dello zucchero a velo.

Se la lasciamo riposare, il giorno dopo è molto più buono…


Spero vi piaccia

Grazie dell’attenzione




Con Stima la vostra Antonella.
Con la "Pastiera partecipo"



19 commenti:

Ramona ha detto...

Chi resiste alla pastiera napoletana? Nessuno! :-) Anche io da brava campana ne sono innamorata.
Se ti va puoi ancora partecipare al contest "150 anni in tavola". Le ricette protagoniste sono proprio le ricette regionali. Ti aspetto.
http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

Sar@ ha detto...

Un vero capolavoro, complimenti davvero! Buona giornata

rossella ha detto...

Che bonta' la pastiera giovedi' la faccio anche io e aggiungero' quelle deliziose roselline di frolla davvero carine!!! Bravissima un bacione!!!

Mirtilla ha detto...

complimenti,e'fatta davvero bene :)

letizia ha detto...

Io non ho mai mangiato la pastiera,però dalle foto vedo che è veramente deliziosa!!
Buona giornata

Lady Boheme ha detto...

La tua pastiera è meravigliosa, tesoro!!! Complimenti, un bacione e buona settimana

maria luisa ha detto...

Buona la pastiera, bello come hai spiegato il procedimento, bravissima!!
Un abbraccio e buon inizio settimana!!

ranapazza65 ha detto...

Bellissima tesoro !!
e troppo belle e buona la pastiera!!
un bacione forte amica mia
Buona giornata Anna

Francesca ha detto...

Che delizia!!!

lucy ha detto...

e' uno di quei classici che fanno parte della cultura culinaria italiana!che bontà!

Tamtam ha detto...

eccezionale, io amo la pastiera è uno dei prodotti migliori che l'Italia può vantare (ormai ci sono rimasti solo i dolci!!!) io l'ho fatta un mese fa ormai è un ricordo...ciao carissima

Antonella ha detto...

@Grazie mille Ramona,corro cara!

@Grazie Sar@ troppo gentile!Bacioni.

@Grazie Rossella cara, dai son contenta, danno un'aspetto più primaverile al dolce, bacioni!

@Grazie Mirtilla!

@Ciao Letizia, allora vuol dire che la devi assolutamente provare, credimi non te ne pentirai!
Buona serata cara!

@Ciao Lady, che belli i tuoi complimenti! Ti abbraccio forte.

@Ciao Maria Luisa, ma grazie a te che sei passata! Ti abbraccio forte.

@Anna bella, amica mia io la mangerei tutti i giorni, è il dolce che amo alla follia!
Baci, baci, baci...

@Grazie Francesca, si deliziosa...

@Lucy benvenuta nel mio blog, e si son daccordo a mille con te!

@Ciao Tamtam, e si hai ragione almeno possiamo vantare dei dolci che sono capolavori!
Ti abbraccio.

Francesca ha detto...

Eccomi Antonella!! Grazie per la tua apprezzatissima visita sul mio blog! Torno da te (adesso mi sono iscritta tra i tuoi sostenitori ^_^) e trovo questa fantastica pastiera!! Il tuo blog comincia a diventare un vademecum per me!! ^_-
Graziee!!
A presto,
Franci

Antonella ha detto...

@Ciao Francy,come non potevo apprezzarlo è molto curato e bello!
Grazie sei veramente tanto carina, a presto.

Sarù @ Dolci Creativi ha detto...

In questo periodo di pastiere ne arrivano a decine a casa...e non sono mai troppe!

Quant'è buona!!!!
COmplimenti per il passo-a-passo della ricetta!

maria luisa ha detto...

Tesorino buona pasqua e felice pasquetta a te e famiglia!!
Un bacione!!
M.Luisa

Giovanna ha detto...

Buona Pasqua Antonella, un bacio!!!!

Pat62 ha detto...

Brava come sempre!! Ti auguro una buona Pasqua a te e famiglia, ciao un bacione.

Antonella ha detto...

@Grazie Sarù, spero possa essere utile a qualcuno.

@Grazie Maria luisa cara, naturalmente ricambio, bacioni.

@Grazie giò anche a te... bacioni.

@Grazie, grazie Pat, sei dolcissima!
Auguri anche a te cara, ed alla tua famiglia. Bacioni.